Del bene e del bello 2014
18/10/2014 @ 12:00

Cedegolo e Sellero aderiscono a "Del bene e del bello" nel week end del 18 e 19 ottobre 2014 con visite guidate gratuite curate dall'Associazione P.I.R. Post Industriale per una nuova Ruralità.



Visita guidata ai siti SIM con i nuovi strumenti di fruizione stereoscopici.



Sabato 19 ottobre

Centro 3T, loc. Fornaci, Sellero (BS) ore 10, ritrovo nel parco antistante il Centro 3T.
Parco Vasca SEB, loc. Ruc, Novelle di Sellero ore 14, ritrovo nel parcheggio del musil
Musil di Cedegolo ore 15
Passeggiata dell'Acqua ore 16



Domenica 20 ottobre

Parco Vasca SEB, loc. Ruc, Novelle di Sellero ore 10, ritrovo nel parcheggio del musil
Musil di Cedegolo ore 11
Passeggiata dell'Acqua ore 12
Centro 3t Sellero ore 14



Il Musil di Cedegolo

Il Museo dell'energia idroelettrica ha sede nella ex Centrale di Cedegolo, costruita tra il 1909 e il 1910 dalla Società Elettrica Bresciana per sfruttare la caduta delle acque derivate in comune di Malonno sul versante orografico destro del fiume Oglio. Passata all'Enel con la nazionalizzazione, la centrale è rimasta in attività dal 1910 sino al 1962.

Il percorso espositivo è concepito come esperienza multisensoriale ed interattiva. Gli allestimenti del Museo sollecitano infatti un coinvolgimento fisico-razionale-emotivo: corpo, testa, cuore lavoreranno insieme per spiegare la magica trasformazione di una goccia d'acqua in energia elettrica, con tutte le sue affascinanti coincidenze e conseguenze. Seguendo il "percorso dell'acqua", dal suo formarsi nell'atmosfera al suo precipitare sulla terra, condensarsi in ghiaccio, raccogliersi nei laghi alpini, essere imbrigliata in dighe artificiali per poi arrivare nella Centrale Idroelettrica, dove si trasforma in elettricità, sarà possibile immergersi nelle storie e nella cultura custodita dal luogo. Si ripercorrerà così l'epopea dei grandi lavori idroelettrici, la storia della costruzione di bacini, condotte, canali e opere idrauliche; vedere e comprendere il funzionamento delle macchine che trasformano il movimento prodotto dall'acqua in elettricità, nonché indagarne gli utilizzi, la gestione e i sistemi di distribuzione.


Passeggiata dell'Acqua

Un percorso pedonale lungo il corso del fiume Oglio che partendo dal piazzale del Musil permette di raggiungere Casa Panzerini a monte dell'abitato di Cedegolo. Costruita nel 1630 ad opera dell'omonima famiglia, l'abitazione, di notevole valore storico e artistico, nel 1978 fu donata dagli eredi al Comune di Cedegolo. Dopo l'opera di restauro è dal 2008 sede della Biblioteca Comunale di Cedegolo e di alcune associazioni.



Le fornaci da calce e il Centro 3T

Le tre fornaci da calce di Sellero, sorte nei primi anni quaranta, erano parte di un sito industriale per la produzione di carburo di calcio e calciocianamide; attivo dal 1925 ad opera della Società Esercizio Forni elettrici (Sefe), ha dismesso le proprie attività alla fine degli anni sessanta, lasciando le fornaci come sua ultima testimonianza.

La visita all'impianto, attraverso un percorso di rievocazione ottenuto attraverso l'utilizzo di strumenti stereoscopici, permette di ripercorrere e comprendere tutte le fasi del processo produttivo della calce e riflettere sulla complessità di un fenomeno, quello dell'industrializzazione, che coniuga fattori di carattere fisico ed ambientale, tecnico-scientifico ed economico, sociale, culturale ed istituzionale.

Il centro 3T è inoltre un laboratorio sperimentale di pratiche e soluzioni eco-sostenibili e innovative che puntano al riutilizzo e valorizzazione delle risorse e delle competenze locali. Con la lana locale, trasformata in feltro, si sta realizzando sulla struttura delle fornaci un orto verticale.



Parco tematico ex Vasca SEB

Il parco è raggiungibile a piedi dal museo in 15 minuti, ripercorrendo il sentiero utilizzato in passato dagli operai della Società elettrica bresciana. La visita al parco, di recente ristrutturazione, permette di aggiungere un anello importante alla ricostruzione del ciclo produttivo dell'energia idroelettrica. Le acque derivate dall'Oglio venivano convogliate e raccolte nella vasca di carico, dove un sistema di paratie, ancora visibile, regolava l'afflusso dell'acqua nelle condotte forzate che alimentavano le turbine della centrale sottostante, oggi sede del Musil.



Per informazioni:


Ass. P.I.R. www.postindustriale.it
Responsabile progetti e visite sul territorio
Per Ass. PIR Daniela Poetini - Tel. 3497921873 - daniela@postindustriale.it


Musil Museo dell'energia idroelettrica
www.musilcedegolo.it


S.I.M. Sistema Idroelettrico Minerario

www.sim-vallecamonica.it/progetto/default.asp



« Torna all'elenco delle News